Moduli - Ministero dello sviluppo economico - Ispettorato territoriale Liguria

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:


Moduli

Modalità di invio:



Utenti privati:

Le istanze o dichiarazioni, compilate in tutte le parti e corredate di marca da bollo ove prevista (vedi anche il riquadro "Autocertificazione marche da bollo" più in basso nella pagina), posso essere inviate tramite:

- posta ordinaria, indirizzata a:

Ministero dello Sviluppo Economico - Ispettorato Territoriale Liguria, via Saporiti 7 - 16134 GENOVA.


-
fax, al numero: 010-2488509;

in questo caso si raccomanda di allegare sempre copia di un documento di identità del sottoscrittore.


-
posta elettronica (e-mail), ai seguenti indirizzi:

- posta elettronica ordinaria:
 
it.liguria@mise.gov.it


- posta elettronica certificata:
dgat.div10.isplgr@pec.mise.gov.it


Le istanze inviate via posta elettronica sono valide se rispettano uno dei seguenti criteri (art.65 del Codice dell'amministrazione digitale):

- sono sottoscritte mediante la firma digitale o la firma elettronica qualificata;

- sono costituite da copie informatiche (scansioni) di documenti cartacei con firma autografa, con allegata scansione di un documento di identità del sottoscrittore;

- sono trasmesse dall'autore mediante la propria casella di posta elettronica certificata, purché le relative credenziali di accesso siano state rilasciate previa identificazione del titolare e ciò sia attestato dal gestore del sistema nel messaggio o in un suo allegato.


Le istanze e le dichiarazioni inviate secondo queste modalità sono equivalenti a quelle sottoscritte con firma autografa apposta in presenza del dipendente addetto al procedimento.


Importante - nota sulle fotografie
In caso si previsto l'invio di una fotografia formato tessera in allegato all'istanza, si raccomanda di attenersi alle linee guida (estratto del documento "Guida tecnica per garantire la qualità e interoperabilità degli elementi biometrici nei documenti elettronici di identità" a cura dell'Agenzia per l'Italia digitale).



Nei casi in cui è previsto il rilascio di un documento cartaceo a seguito di un'istanza, può essere richiesto di allegare una busta indirizzata e preaffrancata per l'importo necessario all'invio con posta raccomandata, agli utenti che non possono ritirare direttamente tale documento presso la sede dell'Ispettorato e ne richiedono la spedizione.



Imprese:


Le istanze o dichiarazioni, corredate di marca da bollo ove prevista (vedi anche il riquadro "Autocertificazione marche da bollo" più in basso nella pagina) devono pervenire esclusivamente attraverso la posta elettronica certificata (PEC), così come disposto dagli art. 1 e 3 del D.P.C.M. 22 luglio 2011, all'indirizzo dgat.div10.isplgr@pec.mise.gov.it



Si ricorda che:

Le istanze inviate via posta elettronica sono valide se rispettano uno dei seguenti criteri (art.65 del Codice dell'amministrazione digitale):

- sono sottoscritte mediante la firma digitale o la firma elettronica qualificata;

- sono costituite da copie informatiche (scansioni) di documenti cartacei con firma autografa, con allegata scansione di un documento di identità del sottoscrittore;

- sono trasmesse dall'autore mediante la propria casella di posta elettronica certificata, purché le relative credenziali di accesso siano state rilasciate previa identificazione del titolare e ciò sia attestato dal gestore del sistema nel messaggio o in un suo allegato.


Le istanze e le dichiarazioni inviate secondo queste modalità sono equivalenti a quelle sottoscritte con firma autografa apposta in presenza del dipendente addetto al procedimento.



Autocertificazione marche da bollo:

Nel caso si voglia inviare via fax o con mezzi telematici (posta elettronica o PEC) istanze per le quali sia prescritta l'apposizione di una o più marche da bollo, è possibile compilare l'apposita autocertificazione sostitutiva ed allegarla all'istanza stessa, avendo cura di annullare le marche originali.

Formati disponibili:

I moduli in formato Microsoft Word ® sono stati predisposti per la stampa su foglio A4 con stampante ink-jet. L'uso di stampanti, formati e applicativi diversi potrebbe produrre effetti imprevedibili sull'impaginazione.
Si tenga presente che, in generale, i moduli devono essere contenuti in una sola pagina, e non sono modificabili nelle loro parti essenziali.
In caso di dubbio, si consiglia di scaricare le versioni PDF, leggibili e stampabili tramite l'applicazione Acrobat Reader ®, o altri software compatibili, disponibili gratuitamente sul Web.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu